13 Fatti affascinanti circa il tempo e la destinazione fresco che vi insegnerà su di esso

Getty Images

L’Osservatorio Meridiano presso l’Osservatorio Reale di Greenwich, in Inghilterra.

© National Maritime Museum, Londra

Se sei incuriosito dalla storia del tempo, o diventi curioso quando gli orologi cadono in avanti o indietro (l’ora legale termina nella maggior parte dei paesi europei questa domenica, 28 ottobre, e negli Stati Uniti il 4 novembre), devi pianificare una visita a una delle destinazioni più cool dell’Inghilterra, il Royal Observatory di Greenwich. Vicino a Londra (circa 8 miglia da Buckingham Palace), l’Osservatorio, che vede circa 600.000 visitatori all’anno, è dove è possibile conoscere il tempo—come Greenwich Mean Time (GMT) è diventato lo standard da cui sono stati misurati i fusi orari, e come il meridiano principale (longitudine 0º), che divide gli emisferi orientale e occidentale, è venuto a trovarsi qui. (Si può stare sulla linea Meridiana quando si visita, e sì, è diventato un grande posto selfie.)

La linea Meridiana di notte.

© National Maritime Museum, Londra

Trovare posizioni sulla linea Meridiana.

© National Maritime Museum, Londra

C’è molto qui, tra cui le Gallerie dell’Osservatorio, l’Astronomy Centre, il più grande telescopio rifrattore del Regno Unito e la Flamsteed House progettata da Sir Christopher Wren. Nelle varie sedi dell’Osservatorio è possibile vedere manufatti secolari utilizzati da astronomi e matematici per misurare la longitudine e le posizioni in mare, insieme agli storici cronometristi marini di John Harrison. Nella lista per il prossimo anno sono due interessanti mostre, una dedicata all’astrophotographer Annie Maunder, che ha lavorato presso l’Osservatorio, nel 1890–nuovo specializzati telescopi trova nel sito Altazimutale Padiglione sono chiamati in suo onore–e l’altro, “La Luna”, presso il vicino Museo Marittimo Nazionale, che si celebrerà il 50 ° anniversario di Apollo e atterraggi.

La sala ottagono in Casa Flamsteed.

© National Maritime Museum, Londra

Ma prima della tua visita e mentre sei pronto a ripiegare, dai un’occhiata ad alcuni fatti sorprendenti sul tempo e sui fusi orari condivisi dalla Curatrice del Royal Observatory, Dr. Louise Devoy, e dalla Curatrice del Tempo, Emily Akkermans.

La Francia vince. Getty Images

1. Il paese con il maggior numero di fusi orari. Francia (12) a causa dei territori in tutto il mondo. La Russia e gli Stati Uniti hanno 11 ciascuno. (Gli Stati Uniti hanno nove fusi orari ufficiali e due fusi orari non ufficiali per i suoi territori disabitati.)

2. E quelli con fusi orari di mezz’ora. Ci sono in realtà un bel numero. I seguenti sono attualmente osservato:

Lord Howe Standard fuso Orario: UTC +10:30

Australiano Central Standard Time: UTC +09:30

Isole Cocos fuso Orario: UTC +06:30

Myanmar fuso Orario: UTC +06:30

India, Standard fuso Orario: UTC +05.30

Afghanistan fuso Orario: UTC +04:30

Iran Standard fuso Orario: UTC +03:30

Terranova Standard Time: UTC di -03:30

Marquesas Tempo: UTC -09:30

3. Modifiche recenti alla mappa del fuso orario. Si sono verificati quest’anno. La Corea del Nord ha adattato l’ora di Pyongyang (PYT) nell’agosto 2015, ma ha cambiato il suo fuso orario in Ora standard coreana il 5 maggio 2018, il che significa che sia la Corea del Nord che la Corea del Sud sono attualmente in UTC +09:00. Poco più di due anni fa, il Venezuela non ha cambiato il suo fuso orario; piuttosto ha adattato lo standard orario utilizzato: il Venezuelan Standard Time (VET) è passato dall’utilizzo/essere UTC -4:30 a UTC -4:00.

Iceberg in Antartide. Getty Imges

4. Cosa succede ai fusi orari ai Poli Nord e Sud. I Poli Nord e Sud sono due regioni in cui l’applicazione dei fusi orari è insolita a causa della loro geografia. Le linee di longitudine si riuniscono in entrambi i poli, quindi si potrebbe dire che tutti i fusi orari si riuniscono anche ai poli. In teoria si potrebbe quindi utilizzare qualsiasi fuso orario si trova conveniente, supponendo che si riesce a individuare la posizione precisa dei poli.

5. Hai ancora bisogno di orologi ai poli? Il Polo Nord è situato nell’Oceano Artico e senza abitazione non c’è bisogno di un fuso orario ufficiale. Poiché il continente antartico rimane in gran parte disabitato, non esiste nemmeno un fuso orario ufficiale. Invece, ogni stazione di ricerca scientifica basata lì adotta il fuso orario più conveniente per loro. Alcune stazioni osservano lo stesso fuso orario dell’armadio o dell’ultimo punto della civiltà. Ad esempio, la stazione britannica Amundsen-Scott South Pole funziona secondo il New Zealand Standard Time poiché gli scienziati dipendono dalla ricezione di rifornimenti da quel paese; la stazione di ricerca statunitense Palmer mantiene l’ora legale del Cile a causa della sua vicinanza alla massa terrestre sudamericana. Altre stazioni adottano il proprio fuso orario; ad esempio la stazione russa di Vostok opera nel tempo di Vostok e la stazione francese di Durmont d’Urville utilizza il tempo di Dumont-d’Urville.

6. O calendari? Potresti anche farla franca dicendo che ai Poli l’anno è composto da un solo giorno: luce diurna continua per sei mesi seguita da oscurità continua che dura sei mesi!

Getty Images

7. La differenza tra i primi meridiani storici e attuali. Il primo meridiano storico e l’attuale primo meridiano, che viene utilizzato dai sistemi di navigazione satellitare, sono due meridiani separati che sono stati definiti in modi diversi. Un meridiano è una linea che si estende dal Polo Nord al Polo Sud e può essere impostato attraverso qualsiasi posizione. Per zero gradi di latitudine abbiamo l’Equatore, ma non esiste un equivalente naturale per zero gradi di longitudine. Invece, le persone devono solo nominare un particolare meridiano come riferimento zero.

Il primo meridiano storico si basa sull’allineamento nord-sud dell’Airy Transit Circle presso l’Osservatorio Reale. Lo strumento fu installato nel 1850 e il meridiano che definì fu poi adottato come meridiano primo nel 1884. Oltre un secolo dopo, gli scienziati hanno utilizzato i dati satellitari per rivalutare la forma della Terra e questi calcoli hanno prodotto un offset nella posizione del primo meridiano satellitare, che si trova a 102 metri a est del Royal Observatory. I nostri gadget si riferiscono automaticamente a questo meridiano virtuale definito dai computer e dalla tecnologia nello spazio piuttosto che da uno strumento fisico sulla superficie terrestre.

Un’altra vista del Royal Observatory di Greenwich. Getty Images

8. Come Greenwich diventare la posizione del primo meridiano. Il meridiano di Greenwich era già ben noto oltre un secolo prima della Conferenza Internazionale dei Meridiani nel 1884, grazie al lavoro del quinto astronomo reale, Nevil Maskelyne. Il primo astronomo reale, John Flamsteed aveva trascorso più di 40 anni osservando e calcolando le posizioni dettagliate delle stelle, ma il catalogo finale è stato utilizzato principalmente da altri astronomi piuttosto che i navigatori in mare. Successivi Astronomi Royal cercato di migliorare i dati, ma è stato Maskelyne che si rese conto che i marinai volevano un formato che era facile da usare, e così nel 1766 ha creato un libro di dati astronomici per l’anno a venire, noto come l’Almanacco nautico. Quando i delegati si riunirono per la conferenza nel 1884, oltre il 70% delle compagnie di navigazione del mondo utilizzavano carte britanniche basate sul meridiano di Greenwich, quindi aveva senso pratico ed economico adottarlo come meridiano principale.

Un orologio storico alla Gare d’Austerlitz di Parigi. Getty Images

9. Perché la Francia è un’ora prima di Greenwich Mean Time, anche se il meridiano principale passa attraverso il paese. La scelta di un fuso orario per il proprio paese dipende da una combinazione di fattori geografici e sociali. Sebbene la Francia si trovi lungo le stesse linee longitudinali di Greenwich, i suoi politici hanno deciso di seguire i loro vicini e adottare l’ora dell’Europa centrale (GMT + 1 ora) per facilitare il commercio e le comunicazioni con la maggior parte dei paesi europei.

Londra, visto da Greenwich Park. Getty Images

10. Perché Greenwich Mean Time inizia a mezzanotte. Durante la maggior parte del 19 ° secolo, la vita civile è stata regolata dal giorno civile, a partire e termina a mezzanotte. Gli astronomi si basavano sul tempo astronomico, dove il mezzogiorno contava come inizio e fine di ogni giorno. Mozioni per standardizzare i due conti sono stati discussi durante la Conferenza Internazionale Meridian nel 1884. I delegati hanno votato 15 a 2 (con 7 astensioni) che il Giorno universale dovrebbe iniziare a mezzanotte sul primo meridiano.

11. Quando il sole attraversa il meridiano di Greenwich a mezzogiorno. Questo accade solo in quattro occasioni all’anno a causa dell’inclinazione assiale della terra (l’angolo tra l’asse di rotazione della terra e il suo asse orbitale) e dell’eccentricità dell’orbita ellittica della terra attorno al sole. Di conseguenza, il tempo necessario al sole per attraversare il meridiano di Greenwich varia, fino a 14 minuti prima a febbraio e fino a 16 minuti dopo a novembre. Le quattro date in cui l’ora solare apparente e l’ora media coincidono sono il 15 aprile, il 13 giugno, il 1 settembre e il 25 dicembre.

Orologi del mondo al Tourneau TimeMachine di Manhattan. Getty Images

12. La differenza tra uno standard di tempo e il fuso orario. Uno standard di tempo è un mezzo per misurare il tempo. Questo può essere fatto naturalmente, dalla nostra visione mutevole del sole mentre la terra ruota ogni giorno sul suo asse, o con mezzi artificiali come l’uso di orologi atomici. Un fuso orario è lo standard orario concordato utilizzato all’interno di una specifica area geografica. Si basa essenzialmente sull’ora locale e sulla longitudine, ma può essere modificato di un’ora o due, a seconda che sia più conveniente allinearsi con i fusi orari delle aree limitrofe o meno.

13. Le differenze tra (UTC) Coordinated Universal Time, GMT (Greenwich Mean Time) e BST (British Summer Time). Questi termini si riferiscono a diversi standard di tempo e fusi orari. UTC è uno standard temporale moderno definito da una serie di orologi atomici e viene utilizzato come tempo di riferimento standard in molte applicazioni nell’ambito dei trasporti, della finanza e della ricerca scientifica. Ad esempio, è più facile per i meteorologi registrare la sequenza di eventi in un uragano in via di sviluppo in base all’UTC mentre viaggia per migliaia di miglia su più posizioni geografiche e fusi orari. GMT (Greenwich Mean Time) è uno standard temporale storico che è stato definito dalle osservazioni del sole fatte al Royal Observatory di Greenwich. BST (British Summer Time) è il periodo in cui l’ora legale viene applicata al GMT. Gli orologi sono avanzati di un’ora alla fine di marzo e poi rimessi al GMT alla fine di ottobre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts