ads

Abstract

Forbes nacque a Douglas nel 1815. Divenne presto uno storico naturale il cui primo amore fu la biologia marina. Dopo aver provato l’arte, si rivolse alla medicina ma l’aborrì. Così viaggiò (“Tra i miei tesori di Bergen apprezzo particolarmente una quantità di sabbia di conchiglia che ho trovato in una scatola di sputi nei miei alloggi.”), ha studiato, tenuto conferenze e dragato i mari locali. Nel 1841 divenne Naturalista su H. M. S. Beacon nel Mediterraneo. Qui arrivò alla sua teoria della Zona Azoica-che la vita nell’oceano non esisteva al di sotto di 300 braccia. Poi ha preso la cattedra di Botanica al King’s College di Londra e ha aggiunto altre responsabilità. All’età di trentatré anni aveva pubblicato oltre 100 appunti o documenti, diverse monografie, quattro volumi: le opere più note trattano di echinodermi, molluschi e zoogeografia. Divenne paleontologo al Geological Survey, insegnò “Storia naturale, applicata alla geologia e alle Arti”, fu generoso del suo tempo. A trentotto anni fu Presidente della Geological Society-il più giovane mai eletto. Nel 1854 ha raggiunto la sua ambizione, la Cattedra di Storia Nazionale presso l’Università di Edimburgo. Morì sei mesi dopo. Aveva chiaramente in possesso del contesto generale dell’evoluzione, ed è stato un pioniere nella distribuzione zonale-terrestre e marina. Materiale inedito testimonia questo racconto; per tutta la vita “la sua mente aleggiava come un’ape sull’ampio dominio della natura”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts