Fiabe e poesie

Spesso quando viene loro chiesto di scrivere una poesia, i bambini possono rimanere bloccati al primo ostacolo: cosa scrivere. Utilizzando un punto di partenza familiare, puoi dare il via alla creatività della tua classe dando un modo semplice-e un ottimo punto di partenza è con le fiabe con cui sono cresciuti!

Molte fiabe sono ancora più vecchie della stampa. Originariamente, sono stati trasmessi da persona a persona e generazione a generazione solo oralmente. (Una volta che i libri sono diventati un luogo comune, persone come i fratelli Grimm sono stati in grado di raccogliere le storie da persone e li impegnano a carta. Un ottimo modo per le persone di ricordare storie in quei giorni era quello di trasformarle in poesie in rima o canzoni—spesso chiamate ballate—in modo da poterle trasmettere da una persona all’altra. Ciò significava che ogni persona poteva anche cambiare la storia quando la raccontava, per mantenerla interessante e pertinente (o se l’avessero dimenticata un po’!).

Una volta che le storie sono state scritte, non erano così facili da cambiare, perché la parola stampata era lì per tutti da vedere. Questa attività consiste nel creare una versione in rima di una famosa storia di fiabe e memorizzarla allo stesso tempo.

Creazione di una poesia fiaba

Inizia discutendo quali fiabe gli studenti già conoscono; potrebbe essere interessante scoprire quali sono i preferiti e quali i bambini pensano siano noiosi.

Come attività di rima di classe, scegli una fiaba che tutti conoscono e, a turno, racconta una riga della storia ciascuno. Ognuno può fare una rima con la persona che è andato prima, e poi aggiungere qualcosa di nuovo in modo che la prossima persona può fare una rima.

Esempio

Bambino Uno
C’era una volta Cappuccetto Rosso vissuto Hood

Bambino Due
Andò nel bosco.
Perché i suoi genitori le hanno detto di…

Bambino Tre
Ha dovuto prendere la nonna uno stufato.
Ma si fermò a raccogliere dei fiori

Bambino Quattro
Ma le ci vollero ore e ore.
Un lupo è venuto a salutare…

Non preoccuparti troppo del ritmo per ora, questo è un esercizio in rima.

Poiché potresti avere dei bambini che terminano con parole molto difficili da rima, ecco un modo per trasformare l’attività in un gioco:

Due squadre si trovano ai lati opposti della stanza. Qualcuno della Squadra Uno fa un passo avanti per iniziare la storia, e poi la prima persona della Squadra due a pensare a una rima fa un passo avanti per continuare, come nella prima versione. Se un giocatore finisce su una parola che la prossima squadra non riesce a trovare una rima per, quel giocatore deve sedersi fuori. Se nessuno nell’altra squadra può pensare a una rima, ma qualcuno che è già “fuori” può, quella persona può unirsi di nuovo nel gioco. Lo scopo del gioco è per tutti di partecipare, e di non essere ‘fuori’ per il momento la storia finisce (questo incoraggerà i bambini a pensare a parole che possono rima facilmente!).

Ora puoi chiedere ai bambini di scrivere le proprie poesie fiabesche, individualmente o in piccoli gruppi.

Fiabe aggiornate dai poeti moderni

Alcuni poeti hanno usato personaggi famosi delle fiabe per creare nuove storie.Se desideri sviluppare ulteriormente il tuo progetto, dai un’occhiata a ‘Here Come The Fairytales’ di Brenda Williams e ‘The Jolly Postman’ di Janet e Alan Ahlberg.

L’autore per bambini Roald Dahl ha trasformato alcune famose fiabe in poesie nel suo libro “Revolting Rhymes”. È possibile guardare la sua versione di ‘Biancaneve’ qui.

E su questo sito potete leggere le mie versioni di Bella Addormentata, Cenerentola e Rapunzel.

Cosa succede quando un personaggio di una storia finisce in un’altra story? Le possibilità sono infinite!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts