GIORNATA INTERNAZIONALE DELL’EDUCAZIONE-MESSAGGIO DEL SEGRETARIO GENERALE DELLE NAZIONI UNITE-educationcannotwait

Education Day Oggi celebriamo la prima Giornata Internazionale dell’Istruzione.

L’istruzione trasforma la vita. Come disse una volta Malala Yousafzai, Messaggera di Pace delle Nazioni Unite:”un bambino, un insegnante, un libro e una penna possono cambiare il mondo”. Nelson Mandela ha giustamente definito l’educazione “l’arma più potente che puoi usare per cambiare il mondo.”

Molto prima che prestassi servizio alle Nazioni Unite o ricoprissi cariche pubbliche nel mio paese, ero insegnante. Nelle baraccopoli di Lisbona, ho visto che l’istruzione è un motore per sradicare la povertà e una forza per la pace.

Oggi l’istruzione è al centro degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile.

Abbiamo bisogno di istruzione per ridurre le disuguaglianze e migliorare la salute. Abbiamo bisogno di istruzione per raggiungere l’uguaglianza di genere ed eliminare il matrimonio infantile. Abbiamo bisogno di istruzione per proteggere le risorse del nostro pianeta. E abbiamo bisogno di educazione per combattere l’incitamento all’odio, la xenofobia e l’intolleranza e per coltivare la cittadinanza globale.

Eppure almeno 262 milioni di bambini, adolescenti e giovani sono fuori dalla scuola, la maggior parte delle quali ragazze. Altri milioni che frequentano la scuola non padroneggiano le basi.

Questa è una violazione del loro diritto umano all’istruzione. Il mondo non può permettersi una generazione di bambini e giovani che non hanno le competenze necessarie per competere nell’economia del 21 ° secolo, né possiamo permetterci di lasciare dietro di sé metà dell’umanità.

Dobbiamo fare molto di più per far progredire l’Obiettivo di sviluppo sostenibile 4, per garantire un’istruzione di qualità inclusiva ed equa e promuovere opportunità di apprendimento permanente per tutti.

L’istruzione può anche rompere e invertire i cicli di povertà intergenerazionale. Gli studi dimostrano che se tutte le ragazze e i ragazzi completassero l’istruzione secondaria, 420 milioni di persone potrebbero essere sollevate dalla povertà.

Diamo priorità all’istruzione come bene pubblico; sosteniamola con cooperazione, partnership e finanziamenti; e riconosciamo che non lasciare nessuno indietro inizia con l’istruzione.

Traduzioni

  • Arabo
  • Cinese
  • Francese
  • Russo
  • Spagnolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts