Questa Street Artist sudafricana si è trasferita a Los Angeles per esplorare la politica dell’essere umano

Faith XLVII si è stabilita nel suo nuovo studio Echo Park meno di un mese fa, ma sembra già che abbia trascorso la sua carriera qui. In one corner è una crescente collezione di dipinti su legno di animali con alcuni riferimenti mistici che faranno parte di una prossima mostra personale. Altrove, ci sono collage, serigrafie e altri dipinti, un mix eclettico di opere tutte dalla mente dello stesso artista.

Precedentemente conosciuta come Faith 47 (ha fatto il passaggio dall’arabo ai numeri romani “un anno o due fa” perché le piaceva l’aspetto), l’artista sudafricana nota per il suo lavoro nel regno della street-art si è trasferita da Città del Capo a Los Angeles un anno fa. “Volevo essere in un posto dove poter espandere la mia pratica”, dice Faith.

E Los Angeles ha avuto un impatto sull’artista. “Penso di essere diventato molto più concentrato”, dice. Faith trascorre la maggior parte dei suoi giorni all’interno dello studio e continuerà a lavorare fino a mezzanotte o 1 a. m. Spesso avrà assistenti venire a darle una mano durante il giorno. I pomeriggi possono essere pigri, ma quando cala la sera, inizierà a far saltare la musica e a tornare al lavoro.

Un post condiviso da FAITH XLVII (@faith47) il 6 gennaio 2018 alle 8: 03 PST

Faith, che farà parte della mostra Beyond the Streets questo maggio, ha ottenuto il suo inizio come artista di graffiti adolescente, ma lavorare per le strade era qualcosa che ha trovato “limitante.”Voleva sviluppare una pratica di studio in cui potesse approfondire le idee che suscitavano i suoi interessi. “La roba di street art è davvero interessante per me e penso che ci sia molto che può essere fatto con esso, ma penso che a un certo livello, diventa un po ‘Instagram friendly”, dice. “Non lo so se le persone stanno davvero esplorando la loro materia correttamente o molto in profondità. Voglio trovare il modo di farlo e avere anche una pratica di studio davvero forte.”

La sua pratica ora incorpora tutto, dalla pittura alle video installazioni all’arte immersiva. È un’artista prolifica e le cui opere attraversano discipline e temi. Sessualità, confini, pace e ambientalismo sono tutti argomenti che Faith ha esplorato nel suo lavoro.

Se c’è un tema centrale che attraversa l’arte di Faith, è l’interazione tra la vita sul pianeta e la miriade di questioni che affrontano l’umanità. Gli animali che ha portato a dipingere su legno parlano del rapporto tra l’uomo e l’ambiente. “Sto cercando di giocare con alcuni animali archetipici che si riferiscono alle nostre emozioni umane e rappresentano diverse parti del nostro essere”, dice. “Penso che abbiamo assolutamente mancato di rispetto alla natura ed è alla nostra scomparsa e penso che dobbiamo riconnetterci agli animali e al pianeta e vederci come parte di esso per vivere in modo sostenibile e pensare alla terra come un organismo.”

Un post condiviso da FAITH XLVII (@faith47) su Apr 3, 2018 a 11:53am PDT

Recentemente, Faith ha dipinto un grande murale in Skid Row. Intitolato “Salus Populi Suprema Lex Esto”, il pezzo presenta le braccia di una persona incrociate sul petto. La sua genesi nasce da una collaborazione video che Faith ha fatto con Chop ‘em Down Films a Jacksonville, in Florida, chiamato In virtù di, dove i senzatetto sono stati intervistati mentre le loro mani sono state girate. Il filmato risultante è stato proiettato sul lato di un edificio.

Il murale Skid Row fa parte di una serie in corso chiamata “7.83 HZ”, che fa riferimento alle risonanze di Schumann—picchi nello spettro del campo elettromagnetico terrestre—come un modo per illustrare la connettività umana. Altri murales della serie sono intitolati con le date delle guerre, mentre le immagini stesse sono spesso scene di persone che si abbracciano. La fede dice che la giustapposizione è mostrare ” la polarità tra quanto possiamo essere belli e amorevoli e, allo stesso tempo, quanto siamo terribili e distruttivi.”

“C’è sempre stato un po’ di margine politico e sociale con il mio lavoro, anche se cerco di starne un po ‘ lontano. A volte, non riesco a fare a meno di me stesso”, dice. “In qualche modo, trovo che a volte sia un po’ troppo definito o troppo ovvio. Voglio guardare a modi che sono forse un po ‘ più astratti per influenzare le persone.”

Faith ipotizza che essere dal Sud Africa abbia portato alle sue prime opere politicamente cariche; una volta ha creato una serie basata sulla Carta della libertà del paese. “Ora, lo sto guardando in modo più olistico, dove penso che dobbiamo sviluppare come esseri umani e spiritualmente ed emotivamente in modo che la situazione politica migliori”, dice. “È tutto collegato.”

RELATED: Questa mostra rivoluzionaria potrebbe essere la più bella mostra di Street Art di sempre

Rimani in cima alle ultime di Los Angeles. cibo e cultura. Iscriviti alla nostra newsletter oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Related Posts